[24/03/20]

Approvazione dei bilanci e svolgimento delle assemblee con nuove regole

a cura di Maurizio Fraschini, Alessandro Magnano e Andrea Rescigno

Pubblicato su IPSOA QUOTIDIANO del 24 marzo 2020

* * * 

Rinvio di due mesi - a fine giugno 2020 - dei termini per la convocazione delle assemblee societarie chiamate ad approvare i bilanci 2019 e modalità di svolgimento delle assemblee coerenti alle misure di distanziamento sociale finalizzate al contenimento del contagio da Coronavirus: sono le disposizioni in materia societaria dettate dal decreto Cura Italia (D.L. n. 18/2020) in deroga alle norme del codice civile e alle clausole degli statuti societari delle società di capitali. Tali disposizioni si applicano alle assemblee convocate entro il 31 luglio 2020, ovvero entro la data, se successiva, fino alla quale è in vigore lo stato di emergenza relativo al rischio sanitario da COVID-19.

L’art. 106 del D.L. n. 18/2020 (recante misure connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19) - decreto Cura Italia - prevede un rinvio di due mesi dei termini per la convocazione delle assemblee societarie chiamate ad approvare i bilanci 2019 e introduce alcune disposizioni dirette a consentire lo svolgimento delle assemblee di società nel rispetto delle norme volte a ridurre il rischio di contagio.

In deroga a quanto previsto dagli articoli 2364, comma 2, e 2478-bis c.c. (che impongono, rispettivamente per le società per azioni e per società a responsabilità limitata, la convocazione dell’assemblea ordinaria chiamata ad approvare il bilancio d’esercizio entro il termine di 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio sociale) - è consentito a tutte le società di convocare l'assemblea di approvazione del bilancio entro 180 giorni dalla chiusura dell'esercizio sociale. Così dispone l’art. 106 del decreto Cura Italia.

Contina la lettura 

 

 



Indietro