Il Fisco concede uno sconto per chiudere le liti pendenti

24 novembre 2022

Definizione delle liti pendenti o in alternativa conciliazione giudiziale anche in Cassazione con sanzioni ridotte a un diciottesimo. Per le controversie definibili, sono sospesi per nove mesi i termini di impugnazione, anche incidentale, delle pronunce giurisdizionali e di riassunzione, nonché per la proposizione del controricorso in Cassazione che scadono tra la data di entrata in vigore della prossima legge di Bilancio (che dovrebbe essere il 1° gennaio 2023) e il 31 luglio 2023.

Estensione senza limiti di valore dell’attuale definizione in cassazione nel caso in cui l’Ufficio sia risultato soccombente in entrambi i gradi di merito.

Sono queste alcune delle novità contenute nella prima bozza della legge di Bilancio 2023 in materia di definizione di liti pendenti

Indietro